Cusano Mutri, una perla nascosta nel territorio del Matese

postato in: Comuni | 0
Pin It

Il territorio del Matese è ricco di luoghi interessanti, alcuni palesi, che saltano all’occhio per la propria bellezza e maestosità, ed altri che, seppure celati, non hanno nulla da invidiare a realtà ben più visibili. Oggi parliamo di una perla del paesaggio matesino, nascosta in una valle sovrastata da monte Mutria, da cui il nome, ma ricca di peculiarità e tradizioni: Cusano Mutri.

Sebbene il comune di Cusano Mutri non sia tra i più estesi della zona, offre una moltitudine di cose da fare, luoghi da visitare e realtà di cui innamorarsi tra i suoi confini ed oggi vogliamo aiutarvi proponendo una nostra personale selezione di 5 pratici punti che vi permetteranno di godere al massimo della vostra visita al comune. Cominciamo subito!

 

1.Il Borgo

Il Borgo di Cusano Mutri è tra i più suggestivi ed affascinanti che il territorio matesino possa offrire. Grazie all’attenta opera dell’amministrazione locale, il comune di Cusano rientra tra i “Borghi più belli d’Italia”  e difficilmente il centro storico lascerà deluso qualche visitatore. Degna di menzione è la chiesa dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, edificata nel 550, al cui interno vi è un esemplare di “icona” lignea degna di nota dal quale si può intuire come l’arte barocca-bizantina abbia lasciato il segno in zona.
Nel museo cittadino è possibile ammirare 3 oggetti entrati nel libro del Guinnes dei Primati: due cucchiai in legno (il più grande ed il più piccolo al mondo) ed il mortaio in pietra più grande al mondo, costruito solo un paio di anni fa e divenuto subito un’attrazione famosissima in zona. Per gli appassionati di preistoria, al museo è anche possibile trovare fossili molto antichi che sapranno, di certo, lasciarvi a bocca aperta.

 

 

2. Punti di interesse

A Cusano Mutri è possibile visitare le Forre di Lavello, uno dei luoghi più suggestivi dell’intero territorio matesino, situate sulla strada che collega Cerreto Sannita a Cusano Mutri. Le Forre sono un vero e proprio canyon scavato nella roccia nel corso di milioni di anni in alcuni punti del fiume Titerno. Il sentiero di fianco al torrente percorre un’antichissima via mulattiera di origine sannitica che risultava essere molto importante per chi voleva dirigersi verso la montagna; percorrendo questa strada si incontrano la Grotta delle Fate,  il Ponte del Mulino, il Muraglione, il Ponte di Pesco Appeso, la Caverna dell’Elefante, la Grotta dei Briganti, La Grotta delle Streghe e alcuni punti panoramici come il Belvedere sulla Forra.

 

3. Sport

Gli amanti della natura e tutti quelli che adorano fare attività all’aria aperta possono rivolgersi a Matese Escursioni per essere accompagnati / guidati / consigliati attraverso tutte le possibili alternative che il territorio offre:
una escursione a Cusano Mutri, una giornata di trekking a cavallo a Monte Mutria, una discesa nelle Forre del Titerno (Percorso avventura Gole di Caccaviola, vedi punto 4), una sessione di arrampicata sportiva sul Matese o un volo in parapendio.
Non importa che siate alle prime armi o esperti avventurieri, troverete sicuramente il modo più adatto a voi per vivere al massimo una meravigliosa esperienza che avrà sempre come protagonisti l’aria aperta, il benessere psico-fisico e, ovviamente, il Matese.

 

4. Percorso avventura – Gole di Caccaviola

Cusano Mutri sta diventando, sempre di più, meta di escursionisti ed amanti dell’esplorazione, grazie al favoloso Percorso avventura, realizzato dall’amministrazione comunale, nelle Gole di Caccaviola, la forra scavata tra i Monti Civita di Cusano e Civita di Pietraroja.Il percorso segue un iter che mostra al visitatore un’alternarsi di natura silenziosa ed incontaminata, cascate fragorose ed imponenti e piscine naturali le cui acque, illuminate dal sole, rifrangono la luce in modi a dir poco poetici.
La sezione del percorso che, però, resterà più impressa nella mente dei partecipanti è senza dubbio quella realizzata con teleferiche di corde d’acciaio da intraprendere con l’aiuto delle guide del percorso, sempre pronte a dare una mano ed a condividere curiosità e spiegazioni riguardo ogni particolare delle Gole di Caccaviola.

 

5. Prodotti tipici

Cusano Mutri è un comune che, seppur non eccessivamente esteso, può vantare un’enorme quantità di prodotti tipici grazie alle intraprendenti imprese locali e all’abbondanza di risorse che il Matese ci dona.
Il prodotto principe, protagonista della famosissima sagra locale, è sicuramente il Boletus Edulis o, per gli amici, fungo Porcino, ingrediente principale della cucina tradizionale di Cusano Mutri.
Magari meno conosciute, ma non per questo meno pregiate ed apprezzate, sono le castagne locali, un altro prodotto molto amato dalle tradizioni locali, tanto che la seconda sagra più importante è proprio quella “delle castagne”, nella frazione di Civitella Licino, durante la quale si possono degustare i “panzarotti” ripieni di castagne e cioccolato, le classiche caldarroste e “ballotte” ed altre variazioni sul tema di questo frutto.
Non mancano, poi, strutture di ricezione turistica che offrono il pernottamento, un’ottima cucina con i sapori tipici di Cusano e l’acquisto di specialità locali, come ad esempio Osteria da Marcellino, La Grotta delle ApiBed and Breakfast Piana la Gatta e la bottega Sapori dell’arte.

 

Queste sono solo alcune delle peculiarità di Cusano Mutri che vi invitiamo a visitare e a tenere a mente, ma per una conoscenza maggiore e migliore di questa piccola perla del Matese consigliamo il soggiorno in zona, magari di qualche giorno così da poterne apprezzare ogni piccola sfaccettatura.

Pin It

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *